Teledurruti - François Truffaut, l’ultima inquadratura

tag:, , , ,

Una Risposta to “Teledurruti - François Truffaut, l’ultima inquadratura”

  1. lolita Says:

    Che cazzo di senso ha compiere una qualsiasi azione nei confronti di un pezzo di marmo che contiene un mucchio di ossa che appartenevano ad una persona la quale ormai non è più un cazzo non pensa non fa.
    Che senso ha perpetuarne la memoria con tombe ed immagini esposte al pubblico nei cimiteri? Chi è oggi truffaut? nessuno come nessuno è giulio cesare o mio nonno che a me manca mille volte di più di truffaut o di chiunque altro sia morto,ma omaggiarne la tomba o “andarlo a trovare” al cimitero non ha senso non ha scopo non ha conseguenze rimarrà morto e inerme.
    Capisco il tuo feticismo per i cimiteri e le tombe ma trovo inutile la loro esistenza e anche l’azione di deporvi fiori o qualunque altra cosa,perchè il morto non potrà ne goderne ne saperlo.Quindi si riduce ad un’azione che si rivolge agli altri vivi perchè loro sappiano? Aiutami a capire marchese.

Lascia un Commento