Teledurruti - Se il giornalismo uccide l’immaginazione

tag:, , , ,

Una Risposta to “Teledurruti - Se il giornalismo uccide l’immaginazione”

  1. Meriterì Says:

    Ma certo, Marchese, l’artista è libero e non può certo stare a sentire i direttori dei giornali…cosa pensi del fondo di Mauro di oggi? Tanto vale inglobare il nemico anziché combatterlo: si vede che è d’accordo con questa teoria poi però si riprende, eh no, un po’ d’opposizione ci vuole…e nessuno che parli più dei motivi dell’attentato: se il folle ce l’aveva davvero coi politici, avrebbe potuto colpirli in qualsiasi momento invece è stato mandato lì non si sa ancora da chi per creare scompiglio proprio quando il governo doveva giurare…un tipo molto sospetto, non trovi?

Lascia un Commento