Teledurruti - La Boldrini intervistata da Concita De Gregorio chiede lo stato di polizia in Rete

tag:, , , , ,

7 Risposte to “Teledurruti - La Boldrini intervistata da Concita De Gregorio chiede lo stato di polizia in Rete”

  1. IZAR Says:

    Una De Gregorio che in un attimo perde la sua innnnata classe chiedendo a un’altra De (De Girolamo, più ruspante e simpatica) di raccontare di cosa parli al maritino piddino la sera, una che diligentemente e prontamente si scusa - a quanto pare non dovendolo fare - con un indispettito Veltroni per via della notizia, data dalla bella De G., della sua partecipazione a una riunione segreta del Club Bilderberg, una che ora fa da sponda a un’altra amica di parrocchia accogliendone i piagnucolamenti e le richieste di censure.
    Una che scrive su “le altre donne” per poi dire che no, non voleva disprezzare nessuno.
    Una così lasciamola perdere.
    E sulla Boldrini ha ragione Ferrara.

  2. Paolo84 Says:

    per me minacciare di morte o di violenza carnale una persona specifica e realmente esistente non è dissenso, nè libertà di espressione..è un reato

  3. trippone Says:

    a voi v’hanno rovinato i quotidiani

  4. Meriterì Says:

    Caro Marchese
    condivido in pieno. Sono rimasta allibita leggendo quell’articolone di Conchita De Gregorio ribaltata con grande evidenza in ogni mass media. Ma a che gioco sta giocando La repubblica? mentre in terza pagina pubblica un onesto articolo di Elena Stancanelli sulla violenza alle donne, ecco che spaccia per intervista quella che è uno sbirciare nelle carte telematiche della presidente Laura Boldrini. C’è quasi un compiacimento masochistico nella De Gregorio nel riportare letteralmente accuse assurde, idiote, infamanti con la scusa di condannarle, in realtà evidenziandole e io, lettrice, mi sono sentita come se fossi entrata in un bagno non so, di caserma…perché riportare alla lettera quelle accuse? Per invocare, con grande senso democratico, per carità, mai sia che lor signore vengano scambiate per delle reazionarie, la Censura in rete…no, ma dico, c’è da rimanere davvero allibiti! Per me questo articolo è davvero scandaloso, nasconde un fine repressivo davvero inquietante! Quanto poi a descrivere per filo e per segno ciò che menti squilibrate e certamente condannabili farebbero a una tal donna, ma non gli si fa, in questo modo, da amplificatore? Ma si è perso proprio il lume della ragione! E questo loc hiamano giornalismo?!!!

  5. duchamp Says:

    la presidenta ha una terza o una quarta coppa c ?
    qualcuno ce lo dica, per dio !!

  6. ufo.cavi Says:

    Caro carissimo Fulvio,
    seppur giustificata, la tua antipatia per la De Gregorio è purtroppo evidente, lasciala perdere, non commentarla nemmeno. Per quanto riguarda la Boldrini, è meglio che si impegni di brutto a PURIFICARE gli ambienti che è solita frequentare, tipo stanze dei bottoni e salotti dove si decide il futuro di gruppi industriali e associazioni più o meno ONLUS. Per piacere, il controllo della rete è addirittura impensabile oltre che non attuabile. Inoltre, i controllati sarebbero solo i soliti noti, cioè i poveracci. Auguri a tutti.

  7. mtt Says:

    Avresti potuto servirci questo ragionamento su un vassoio d’oro zecchino (ne hai a tonnellate)e invece ci fai la denuncetta mod. Report che nemmeno la Lombardi avrebbe fatto meno spartana…

Lascia un Commento